var _iub=_iub||[];_iub.csConfiguration={"askConsentAtCookiePolicyUpdate":!0,"floatingPreferencesButtonDisplay":"bottom-right","perPurposeConsent":!0,"siteId":2782588,"whitelabel":!1,"cookiePolicyId":16022572,"lang":"it","banner":{"acceptButtonDisplay":!0,"closeButtonDisplay":!1,"customizeButtonDisplay":!0,"explicitWithdrawal":!0,"fontSizeBody":"12px","listPurposes":!0,"position":"bottom","rejectButtonDisplay":!0,"showPurposesToggles":!0}}

LA GUERRA IN UCRAINA TRA AMERICANI E RUSSI

Feb 24, 2022

Ucraina, è il 24 febbraio 2022, ma la Guerra non è iniziata oggi, sia chiaro!

Tempo di lettura: 15 minuti

PREMESSE E INTRODUZIONE

Premetto che ciò che ti condivido potrebbe essere in contrapposizione con ciò che sei abituato/a a sentire, ma metti in discussione anche le tue credenze. Io so bene di cosa parlo, ho vissuto nell’est Europa, Romania, Bulgaria e in Lettonia, a Riga, città di mezzi Lettoni e mezzi Russi, e conosco buona parte della loro Storia e della loro identità storica, oltre al fatto che supporto da 4 anni un gruppo di famiglie in difficoltà, sia russe che ucraine, proprio in Donbass.

La premessa mi era d’obbligo, pur non piacendo mettermi in evidenza sulle mie attività, ma serviva a farti capire la mia posizione e del perchè posso espormi a dire certe cose per certo con cognizione di causa.

Ora torniamo a noi.
Capisco che non viviamo da quelle parti, ma attenzione ad ascoltare i media vari (tv, giornali, radio) europee/atlantiste.

Ricordo che sono tutte sotto il controllo americano in quanto appartenenti all’inutile (per noi) NATO e che vengono economicamente alimentati dal sistema (e si sà che davanti al denaro facile sono pochi quelli che rimangono allineati ai propri valori umani, figuriamoci i giornalisti moderni).

L’esperienza Pandemica che stiamo “superando” dovrebbe avere insegnato anche ai più addormentati di come attraverso il denaro platealmente tv, medici e giornalisti si siano fatti comprare dalle industrie farmaceutiche (e tutta la filiera) utilizzando il marketing della paura e della manipolazione contro l’intera popolazione, vero? Vero? (e non parliamo dei milioni di morti che ci saranno di conseguenza i prossimi anni, ne sono convinto, ma questo è un’altro discorso).

UN PO’ DI GEOPOLITICA DI BASE

Ricordiamo che la NATO è nata nel 1949 (post seconda guerra mondiale) proprio per non permettere alla vecchia Unione Sovietica (URSS) con Stalin a capo a quell’epoca di espandersi ulteriormente vista la sua potenza e dimensione (e ricordo che Ucraina ne faceva parte). Fin qui tutto bene, corretto.

Ma dopo la caduta del muro di Berlino del 1989, l’Urss vacilla e termina di esistere ufficialmente con Gorbacev nel dicembre 1991 e le cose cambiano.

Da quel momento nacque una Nuova Russia. Precisamente la Repubblica Federale Sovietica con a capo Boris Eltsin (1991-199) e poi in seguito Putin/Medvedev/Putin per farla breve.

Una Russia completamente diversa, con valori e identità nuove e non più con mire espansionistiche, bensì protezionistiche (tanto è vero che li è iniziata la difesa con i famosi Stati cuscinetto per mantenere le distanze dalla Nato e rimanere a farsi gli affari propri).

Sì, anche perchè se sei già ricco vai rubare ai poveri? In realtà succede il contrario (vedi USA abituata a questo, ma ne accenno qualcosa dopo).

La Russia ha materie prime a volontà, non hanno bisogno di altri, hanno un territorio ricco di materie prime (carbone, petrolio e gas naturale, ferro, uranio, rame, oro e mercurio) e l’industria pesante è la più sviluppata (siderurgica, metallurgica, meccanica e petrolchimica).

UCRAINA (Donbass)

Intanto partiamo dal concetto che il Donbass (zona est dell’Ucraina) è attaccato e dilaniato dal 2014.
Esatto sono 8 anni consecutivi che sono sotto i bombardamenti ogni giorno (ma questo le tv non ve lo dicono..) e chi li attacca è appunto L’Ucraina solo perchè essendo tutti Russi o Ucraini filorussi coloro che ci vivono li, hanno voluto dichiararsi indipendenti dalla stessa.

E in questi anni che l’Ucraina stà facendo carte false per svendersi in cambio di soldi per entrare nella Nato (e gli americani godono), le tre regioni del Donbass hanno richiesto l’aiuto difensivo da parte della Russia non ne potendo più dopo così tanti anni di sofferenza e tanti civili uccisi inutilmente. Per questo motivo Putin ha cercato prima una mediazione (rifiutata dall’egoico e comico presidente ucraino Zelensky), pertanto è entrato nel Donbass (dunque la Russia non ha invaso, sono stati invitati a farlo da chi voleva essere protetto…). E’ tutto ben diverso!

L’Ucraina ha continuato nel suo attacco a bassa intensità come fa da 8 anni e così la Russia ha sparato giusto un paio di missili di avvertimento..

Per farla breve è un pò come se in Italia il Trentino dichiarasse l’indipendenza dalla stessa Italia (e farebbero bene), l’Italia per 8 anni li attacca continuamente facendo morire di fame i trentini, i quali poi chiedono agli austriaci di entrare a supporto, questi tentano una mediazione che viene rifiutata, allora entrano nel territorio trentino, l’Italia continua ad attaccare e gli austriaci sparano due missili di avvertimento.
Questo all’incirca per trasferire il concetto.

COSA VUOLE LA RUSSIA?

La NON estensione della Nato (e vorrei ben dire..). Tutto molto semplice, easy!

Trovarsi con missili nucleari e basi nemiche a 600km dalla propria capitale non è il massimo, specie perchè hai a che fare con gli americani, poveri di materie prime e vogliono appropriarsene (così come il ricco Donbass).

Senza dimenticarci che da anni si rischia anche nella Crimea un conflitto per i continui sconfinamenti per il controllo del mare di Azov e avere piano controllo sul Mar Nero..

COSA VOGLIONO GLI STATI UNITI?

Prima di dire cosa vogliono è importante specificare chi sono… (non sottovalutare mai gli Stati Uniti e la loro storia)

Un popolo ossessionato dal comando e controllo mondiale e che vive per le guerre. Ed essendo degli ottimi marketer sanno costruire un ottimo Storytelling e manipolare le persone attraverso i media per fargli credere che ogni battaglia è giusta anche se in realtà…

Basta studiare un pò la storia per capire che solo dal 1950 ad oggi sono stati i creatori di queste sanguinose guerre con milioni di morti innocenti, vedi alcune come Korea, Vietnam, Panama, Siria, Kosovo, Iraq, Afghanistan, Libia, e ora Ucraina..

Cosa vogliono?

Destabilizzare il mercato per mettere le mani (e avere in controllo in Europa) del Gas e dell’energia in genere (che sono miliardi a pioggia) e dunque forti della loro capacità di marketing e del supporto “alleato europeo” lo usano per mettere in cattiva luce la stessa Russia agli occhi del mondo (ma ci cadremo solo noi alleati, non penso proprio Cina, India e BRICS in genere faranno lo stesso).

Non è strano che sia il presidente americano a decidere da dove l’Europa debba prendere il gas e tutti i primi ministri europei muti? (cioè decidono loro di bloccare le forniture dal gasdotto Nord Stream che dalla Russia va in Germania per portare il gas all’intera Europa, per doverlo nel caso poi comprare con l’intermediario americano invece che direttamente dalla Russia)

Ricordiamoci che l’America è finita, è un Paese povero, che vive di debiti abnormi e che ha da sempre avuto smania di grandezza e comando a casa degli altri per appropriarsi delle ricchezze altrui. Per questo alimentano l’inizio delle guerre e sono sempre poi in prima linea come i salvatori agli occhi degli stolti.

Per dirne una gli States hanno fatto nell’ultimo anno oltre mezzo milione di nuovi poveri (che vivono letteralmente in mezzo a una strada), le persone in genere sono indebitate come non mai (e il debito pubblico è stato comprato dalla Cina). Altro esempio che la politica neoliberista distrugge il popolo..

Cercano dunque nuove fonti economiche cercando di rubare a casa di altri grazie alla loro unica abilità, il marketing mediatico e manipolatorio.

possibilità, senza alcuna colpa, di andarci a riprendere la felicità e la libertà che ci meritiamo.

RIEPILOGO

In definitiva senza dilungarmi oltre, i cattivi non sono la Russia come vogliono farci credere, sia chiaro.
Anzi Putin vuole la pace, solo si stà difendendo da chi gli vuole rubare a casa sua (e vorrei ben dire, è legittima difesa).

Le sue parole:

“Se vogliamo la guerra? Certo che no, la Russia non la vuole, ma difende solo il proprio territorio e le proprie risorse”

E ti dirò di più, se ci fossero più presidenti seri e con i controcaxxi come Putin, il mondo sarebbe decisamente migliore, non stà esagerando.
Nessuno è santo in politica lo sappiamo, ma questo signore ha una forte identità di protezione per la sua nazione ed è di un’intelligenza che nessun presidente al mondo gli può tenere testa!

Come ti dicevo la Russia è ricchissima di materie prime e non gliene frega nulla di andare da altre parti (sono sempre i ricchi ad essere nel mirino dei ladri, mai il contrario).

E come Super Potenza (insieme alla Cina), se solo volessero si sarebbero presi l’Intera Europa (e fortuna che al comando Russo non c’è Biden..) in 10 minuti non l’Ucraina..

CONSIDERAZIONI PERSONALI

Mi auguro di cuore che non ci siano conflitti maggiori e che finisca presto la storia anche in Donbass, perchè in una guerra le conseguenze sono sempre catastrofiche sui civili che soffrono per essere nati in un paese piuttosto che un’altro, senza alcuna colpa.
Infatti le guerre hanno sempre fatto danni al popolo e tasche gonfie a chi le crea.

E’ Questo il mio augurio, ma presumo che durerà per anni e non finirà a breve.
Questo perchè gli USA vorranno mantenerla più lunga possibile per i loro interessi economici, mentre la Russia starà al minimo di armi giusto per giocherellare e difendere il territorio per non raderla al suolo, sempre sperando che l’ebete di Biden non faccia incazzare davvero Putin.

Se così fosse hanno in corpo 6.000 testate nucleari a cui nessuno al mondo può competere. E’ chiaro come se vogliono possono far sparire l’Europa in 10 minuti? Comunque secondo me tirarla per le lunghe alla fine farà bene anche all’economia Russa, mentre ci faremo male noi europei, staremo a vedere, sono delle mie idee.

Se i conflitti si inaspriscono per la smania Anglo-Americana, la Russia si allea con la Cina e sarà un disastro per la Nato e tutti noi visto che ne facciamo parte (e intanto inizieremo a pagare le bollette come un’affitto mensile..).

Se la Nato (creata dagli anglo-americani) obbliga agli Stati membri europei a investire il 2% annuo del PIL sul reparto militare un motivo ce l’hanno, nemmeno il cane scodinzola per nulla se non si eccita, eh? (E Biden mi sembra molto eccitato..).

Lo dico da tanti anni che, nonostante gli sforzi patriottici dei nostri antenati nella prima guerra mondiale finita proprio a pochi km da casa mia, se perdevamo a quest’ora parleremo crucco, ma almeno si avrebbe avuto un benessere migliore che essere stati “salvati” dagli amerrighani a cui oggi obbediamo come cagnolini (e anche Putin ha detto che Di Maio è un cretino pensa che figure ci facciamo nel mondo)

Fa piangere vedere che oggi gli italiani parlano di Guerra in Ucraina (che manco la sanno collocare in una cartina), ma intanto in Italia si è in Guerra da due anni e tutti zitti.. bah

Un mondo senza gli Stati Uniti avrebbe almeno l’80% di Guerre in meno

Io non sono mai favorevole alla guerra in nessun modo, ma anche questa è stata alimentata per anni dagli Stati Uniti al loro classico modo di fare e se devo scegliere da quale parte stare scelgo di essere Anti America e al lato della Madre Russia.

P.S.: Conosco ciò che ho scritto perchè non guardo la TV (dal 2004), studio molto anche la Geopolitica, Storia, Economia,Psicologia, Marketing e molto altro, conosco la cultura russa, persone Russe ed Ucraine e da molti anni supporto famiglie che soffrono la fame in Donbass (non mi interessa essere considerato filantropo faccio solo ciò che fa bene a me, ma siccome ci sarà qualcuno di “studiato” che vorrà fare il fenomeno filo-USA, meglio mettere le mani avanti).

In definitiva,
serve molto amore a questo mondo, anche per educare i cattivi, i quali hanno dato un potere al denaro più grande della vita..
con molta tristezza perdendo i valori e l’identità dell’essere umano.

PACE!
Ste

P.S.: Pensi questo sia stato un post di valore e che possa aiutare anche altre persone?
Allora condividilo taggando le persone che ritieni possano essere interessate a queste informazioni. Trovi i pulsanti di condivisione qui sotto.
A te non costa nulla, ma sarà un modo per aiutare altre persone e valorizzare il mio lavoro e che hai potuto ricevere gratuitamente.

Condividere è sexy!
LinkedIn